ABSOLUTELY NOTHING

Les Cultures | Proiezione del reportage fotografico di Ramak Fazel

Scopriremo cosa accomuna i deserti americani, luoghi per eccellenza dell’abbandono e di miraggi e abitati dall’immaginazione, con quell’enorme spazio che è il mare, luogo carico dei tanti racconti che vi sono ambientati, di valori simbolici e culturali che concorrono a dargli un senso.

Giorgio Vasta collabora con La Repubblica, Il Sole 24 Ore e il Manifesto. Nel 2010 ha vinto il Premio Lo Straniero e il premio Dal testo allo schermo del Salina Doc Festival. Nel 2014 è stato Italian Affiliated Fellow in Letteratura presso l’American Academy in Rome. Con Emma Dante ha scritto la sceneggiatura del film Via Castellana Bandiera (2013). Ha pubblicato Spaesamento (Laterza 2010), Presente (Einaudi 2012, con Andrea Bajani, Michela Murgia e Paolo Nori) e Absolutely Nothing. Storie e sparizioni dei deserti americani (Humboldt/Quodlibet 2016, con Ramak Fazel).

Enrico Squarcina è professore di Geografia presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Università di Milano-Bicocca. Ha pubblicato per Guerini Scientifica Un mondo di carta e di carte (2007), L’ultimo spazio di libertà. Un approccio umanistico e culturale alla geografia del mare (2015).

Si ringrazia la casa editrice Quodlibet.

Giorgio Vasta, scrittore e sceneggiatore, dialoga con Enrico Squarcina, docente di Geografia presso l’Università Bicocca, Milano