ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

Teatro dell'Erba Matta

“Se non sono la stessa dovrò domandarmi: chi sono dunque? Questo è il problema… ”.

Dice Alice prima di avventurarsi nel Paese delle Meraviglie, un luogo assurdo e incomprensibile come è il mondo dei sogni. La curiosità porta Alice in un mondo sottosopra, popolato da personaggi fantastici, dove il non-senso è protagonista. Tutta la scenografia è stata realizzata con materiale di recupero (cassette di legno per la frutta, secchielli di plastica, tubi in PVC e in lega…) un riciclo totale di materiali che montati e colorati riproducono il mondo onirico che Lewis Carroll ha immaginato. I protagonisti sono tutti pupazzi (realizzati con lattice, gommapiuma e legno),  sagome e oggetti, costruiti con materiale di recupero. La messa in scena segue fedelmente il racconto originale e nella continua metamorfosi, di ciò che accade, c’è un’accurata ricerca di suoni, rumori e melodie che accompagnano la narrazione

di e con Daniele Debernardi musiche di A.Greco tecnici di laboratorio E.Debernardi, G.Rossello