DANTE, INFERNO

CORRADO D'ELIA

Ci accostiamo alla Commedia di Dante con la consapevolezza che non si tratti di un viaggio immaginario ma del viaggio della nostra stessa vita. Il nostro stesso viaggio. Un autentico cammino dentro di noi.
Dante Alighieri è poesia per eccellenza, la parola che si fa carne, il suo sapere è il nostro stesso sapere e ci specchiamo in lui vedendo nitido il nostro volto.
Uniamo quindi al sommo piacere di ascoltare i suoi innarrivabili versi alla sicura coscienza che vivremo col teatro la più importante opera della letteratura italiana di tutti i tempi.
Nei secoli che ci separano da Dante tante cose sono cambiate: abitudini, costumi, velocità, geografie. Non il sentire più vero dell’animo umano: l’amore, il dolore, le ipocrisie, i conflitti, la paura della morte sono gli stessi nostri.

 

progetto e regia di Corrado d'Elia, con Corrado d'Elia, assistente alla regia Federica D'Angelo, ideazione scenica e grafica Chiara Salvucci