DOVE SONO LE LUCCIOLE

Teatro Invito | Ortoteatro

Come nasce un poeta?
Pier Paolo Pasolini ascolta un giovane friulano dire la parola “ruzada” e un mondo gli si apre, il mondo della poesia, che per lui è all’inizio in lingua friulana, una lingua legata ai luoghi delle sue villeggiature, delle gite al Tagliamento, dei primi burrascosi amori.
Un viaggio alla ricerca del mondo poetico di Pasolini, del suo rapporto con la natura, simboleggiato dalle lucciole, ma anche della sua visione del mondo, sempre legato agli ultimi della terra, dai borgatari romani, ai poliziotti figli del popolo, a quegli abitanti del terzo mondo che in una visione profetica preconizzò (nella poesia Alì dagli occhi azzurri) si sarebbero riversati sulle nostre coste.
Come disse Moravia nella sua orazione funebre, Pasolini era un vero poeta, come ne nascono pochi. Ma oggi c’è ancora spazio per la poesia? Noi pensiamo di sì.

con Fabio Scaramucci e Stefano Bresciani, elaborazione video Silvio Combi e Ilaria Pezone, assistenza tecnica Davide Scaccianoce, scene e luci Andrea Violato, regia e drammaturgia Luca Radaelli