Spagna: musica e parole

reading su Cervantes e G.Lorca 

Due reading musicali dedicati a due grandi autori spagnoli: Miguel de Cervantes e Federico Garcia Lorca. Letture di brani e poesie accompagnati dalle note del flamenco di Livio Gianola.

Cervantes sulle note del flamenco

Quando si pensa alla Spagna si pensa al grandissimo autore del Don Quijote, che secondo gli storici della letteratura ha inventato il romanzo moderno. Miguel de Cervantes de Saavedra è stato contemporaneo di Shakespeare, anzi curiosamente è morto esattamente lo stesso giorno, anche se, ingiustamente, il suo anniversario ha avuto meno eco di quello del cigno di Stratford.

Abbiamo voluto celebrare Cervantes con un accompagnamento musicale che potesse ricreare l’atmosfera di quel “lugar de la Mancha” dove si svolgono le avventure del “cavaliere dalla triste figura”. Abbiamo perciò invitato uno dei massimi esponenti in assoluto della chitarra otto corde, che non è un gitano andaluso, ma un lombardo di Premana, Livio Gianola. Il tocco della sua straordinaria chitarra ci condurrà tra sevillanas e malagueñas in un viaggio nello spazio e nel tempo, mescolandosi e avvicendandosi alla voce di Luca Radaelli che reciterà alcuni brani scelti del Don Chisciotte.


Sogno andaluso

Il Flamenco e il mondo gitano costituiscono continua fonte d’ispirazione per l’andaluso Federico Garcia Lorca. Viaggeremo nella produzione lorchiana dal Cante Jondo al Romancero Gitano fino a Poema en New York, passando per il Llanto por Ignacio Sanchez Mejias. Le poesie saranno accompagnate, commentate, esaltate dalla chitarra a otto corde di Livio Gianola, in un vero e proprio concerto poetico-musicale.