QUANDO DIVENTI PICCOLO

Massimiliano Loizzi

È la storia di un uomo di sinistra in Italia, quindi è una tragedia, ma che suo malgrado fa molto, molto ridere. Ma è anche la storia di un uomo, e di come la sua ragazza e i suoi figli, anzi una bimba e un bimbo, gli abbiano salvato la vita. Una storia di generazioni che cambiano in un paese che resta immutato.

In novanta minuti irrefrenati e irrefrenabili, Massimiliano Loizzi si racconterà e ci racconterà, con le sue doti di improvvisatore e la sua verve satirica e poetica, le storture e contraddizioni del paese, attraverso storie personali, sogni e deliri poetici. “Parlerò di me, dei miei vizi (tanti), dei miei pregi (due), del mio lavoro, delle mie notti, dei miei amori, del mio amore, dei miei bimbi e delle mie vite… e basterà una serata a raccontar tutto, vi domanderete voi? Se pagate il biglietto intero sì, vi risponderò io.” Oramai consolidato affabulatore, Loizzi mette in scena uno spettacolo diverso di sera in sera, dove tutto, o quasi, può accadere, che si nutre dell’improvvisazione, come esercizio impertinente ai “danni” del pubblico, interlocutore e componente stessa dello spettacolo.

 

 

di e con Massimiliano Loizzi